La Valigia di PInocchio. | 2015

Dettagli dell’opera:

Tipo di opera: Libro d’artista
Anno: 2015
Tecnica: Estroflessioni, xilografie, papier dêcoupê à la main
Dimensioni: miste

La Valigia contiene due volumi de “Le Avventure di Pinocchio. Storia di un Burattino” di Carlo Collodi: uno in lingua italiana, prima edizione integrale del testo, edita dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi;  un altro in lingua inglese tradotto da Peter M. D. Panton.

I volumi sono stampati da Matteo Battaglia in Bologna su carta della Cartiera Magnani di Pescia da 150 g in puro cotone, formato 24×33 cm., illustrati con 16 riproduzioni litografiche.

Ogni volume e ogni Valigia recano la numerazione e la firma autografa del Maestro Antonio Nocera.

Sulla copertina di ognuno dei due volumi, è impressa un’estroflessione, realizzata su carta cotone da 600 g,  numerata e firmata dall’Artista.

 

All’interno della Valigia, inoltre, sono  contenuti due portfoli: uno,  sulla cui copertina  è impressa un’estroflessione monocroma, con passaggio al carborundum, realizzata su carta cotone da 600 g, formato 48×69 cm, numerata e firmata dall’Artista, che racchiude 9 papier découpè à la main, acquarellati a mano, con un passaggio al carborundum, su carta cotone da 600 g, formato 33×48 cm, numerati e firmati dall’Artista.

Un altro, sulla cui copertina è impressa un’estroflessione monocroma, con un passaggio al carborundum, contenente a sua volta 9 estroflessioni monocrome, sempre con passaggio al carborundum, più altre 6 estroflessioni monocrome dal titolo “A tavola con Pinocchio”, su carta cotone da 600 g, formato 33×48 cm, numerate e firmate dall’Artista. Tutte le opere sono impresse su Cartavenezia, appositamente realizzata per questa edizione, con torchio calcografico da Fernando Masone in Venezia.

La tiratura è di 125 esemplari numerati da 1/125 in numeri arabi, 25 esemplari  numerati I/XXV in numeri romani, 10 Prove d’Autore HC. 

Le venticinque opere distinte con numeri romani includono un pezzo unico su carta in tecnica mista (affresco, acrilico e collage), formato 16×21 cm.

Dettagli dell’opera:

Tipo di opera: Libro d’artista
Anno: 2015
Tecnica: Estroflessioni, xilografie, papier dêcoupê à la main
Dimensioni: miste

La Valigia contiene due volumi de “Le Avventure di Pinocchio. Storia di un Burattino” di Carlo Collodi: uno in lingua italiana, prima edizione integrale del testo, edita dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi;  un altro in lingua inglese tradotto da Peter M. D. Panton.

I volumi sono stampati da Matteo Battaglia in Bologna su carta della Cartiera Magnani di Pescia da 150 g in puro cotone, formato 24×33 cm., illustrati con 16 riproduzioni litografiche. Ogni volume e ogni Valigia recano la numerazione e la firma autografa del Maestro Antonio Nocera.

Sulla copertina di ognuno dei due volumi, è impressa un’estroflessione, realizzata su carta cotone da 600 g,  numerata e firmata dall’Artista.

All’interno della Valigia, inoltre, sono  contenuti due portfoli: uno,  sulla cui copertina  è impressa un’estroflessione monocroma, con passaggio al carborundum, realizzata su carta cotone da 600 g, formato 48×69 cm, numerata e firmata dall’Artista, che racchiude 9 papier découpè à la main, acquarellati a mano, con un passaggio al carborundum, su carta cotone da 600 g, formato 33×48 cm, numerati e firmati dall’Artista; un altro, sulla cui copertina è impressa un’estroflessione monocroma, con un passaggio al carborundum, contenente a sua volta 9 estroflessioni monocrome, sempre con passaggio al carborundum, più altre 6 estroflessioni monocrome dal titolo “A tavola con Pinocchio”, su carta cotone da 600 g, formato 33×48 cm, numerate e firmate dall’Artista. Tutte le opere sono impresse su Cartavenezia, appositamente realizzata per questa edizione, con torchio calcografico da Fernando Masone in Venezia.

La tiratura è di 125 esemplari numerati da 1/125 in numeri arabi, 25 esemplari  numerati I/XXV in numeri romani, 10 Prove d’Autore HC. 

Le venticinque opere distinte con numeri romani includono un pezzo unico su carta in tecnica mista (affresco, acrilico e collage), formato 16×21 cm.

La valigia di Pinocchio

Testo critico:

Il legno in cui è intagliato Pinocchio è l’umanità, scrisse Benedetto Croce. Di certo nell’immaginario di bambini e adulti, Pinocchio è tra le più note e amate creazioni della nostra letteratura, in Europa e nel mondo. Ed è insieme il simbolo dell’infanzia di ogni tempo e di ogni luogo, con le sue caratteristiche di ingenuità, leggerezza, stupore e sensibilità.

Se le sue avventure hanno conquistato così tante generazioni di bambini e ragazzi si deve proprio a questo, come a questo si deve l’interesse e la riflessione sempre viva che Pinocchio e le sue vicende, interiori ed esteriori, inducono nel mondo degli adulti.

Il destino di capolavori come Pinocchio è infatti quello di svelare qualcosa di sé in ogni incontro: la sua storia – e in ciò risiede la straordinaria abilità di Collodi – è da sempre narrazione universale e ispirazione inesauribile per molti artisti che hanno inteso raccontarla (alimentandone il mito) secondo prospettive e linguaggi differenti. Come qui fa Antonio Nocera, la cui mano sapiente è supportata da un appassionato slancio creativo, e una qual certa “confidenza” con il personaggio, che rende il suo racconto immenso e intimo allo stesso tempo. Un regalo che il Maestro fa a Pinocchio e al suo pubblico e con il quale conferma e ancora una volta celebra artisticamente, con una storia della storia, il valore di questo meraviglioso patrimonio della cultura italiana, europea e mondiale.

Silvia Costa,Presidente della Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo”.

La valigia di Pinocchio

“Ripensando oggi al tempo oramai lontanissimo in cui mio padre m’introduceva nel mondo di Pinocchio, mi tornano in mente i versi del poema di Baudelaire

Moesta et Errabunda:
«Come sei lontano, paradiso profumato,
Dove sotto un azzurro chiaro tutto è amore e gioia,
Dove tutto quanto si ama è degno d’essere amato,
Dove nella pura voluttà il cuore annega!
Come sei lontano, paradiso profumato!
Ma il verde paradiso degli amori infantili,
Le corse, le canzoni, i baci, i mazzi di fiori,
I violini vibranti dietro le colline,
Con le brocche di vino, la sera, nei cespugli,
Ma il verde paradiso degli amori infantili,
L’innocente paradiso, pieno di gioie furtive,
È oramai più lontano dell’India e della Cina?
Possiamo richiamarlo con grida piangenti
E farlo resuscitare con voce d’argento,
L’innocente paradiso pieno di gioie furtive?»

Ammirando il Pinocchio illustrato da Antonio Nocera ho ritrovato il “verde paradiso degli amori infantili”… Con la sua sensibilità, la sua poesia, Nocera è riuscito a resuscitare per me e per tutti coloro che sognano, il mondo dimenticato della loro infanzia.
Grazie Maestro per averci regalato un sogno!”

Luis Godart, Consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico del Presidente della Repubblica Italiana.

La valigia di Pinocchio

disegnato con da Michele Visconti